loader image

PROMOZIONE E PARTECIPAZIONE 460° ANNIVERSARIO FONDAZIONE DELLA MASSA NOVA DI ALBERICO I CYBO-MALASPINA

PROMOZIONE E PARTECIPAZIONE 460° ANNIVERSARIO FONDAZIONE DELLA MASSA NOVA DI ALBERICO I CYBO-MALASPINA

Il 10 Giugno 2017, per la prima volta, è stato convocato dall’Amministrazione della Città di Massa, un “Consiglio Comunale Straordinario” in seduta solenne, in occasione del 460° anniversario della Fondazione della Città di Massa Nova di Alberico I° Cybo-Malaspina (10 Giugno 1557 – 10 Giugno 2017).

La giornata di Sabato 10 Giugno 2017 è stata caratterizzata, alle 10 del mattino, dalla seduta del “Consiglio Comunale Straordinario” e nella serata alle ore 21,30 dal corteggio storico dell’Associazione Ducato di Massa per la rievocazione della Posa della Prima Pietra delle nuove mura della città di Massa.

Su proposta dell’Associazione “Ducato di Massa®” il Consiglio comunale ha voluto rendere omaggio ad “Alberico I Cybo Malaspina detto il Grande” in quanto prima di lui la città era costituita da un piccolissimo Borgo all’interno delle mura medievali attorno al Castello Malaspina. Con la Fondazione di Massa Nova la città si espande all’interno del nuovo perimetro delle mura, secondo un percorso filosofico ed ermetico, ispirato dal grande tema, molto attuale all’epoca, relativo alla “Città Ideale”.

L’Associazione “Ducato di Massa®” plaude all’iniziativa del Comune di Massa rispetto alla convocazione di un Consiglio Comunale Straordinario in occasione dell’Anniversario dei 460 anni dalla Fondazione della Città di Massa Nova realizzata dall’allora Marchese Alberico I Cybo Malaspina.

Gli interventi introduttivi sono stati tenuti da: Domenico Ceccotti, Presidente del Consiglio Comunale; da Luigi Badiali, Presidente dell’Associazione Ducato di Massa; da Alessandro Volpi, Sindaco di Massa; da Claudio Palandrani, Presidente dell’Associazione Apuamater.

Il Presidente dell’Associazione Ducato di Massa, Luigi Badiali, ha sottolineato: “l’importanza della salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale del nostro territorio. Il patrimonio culturale, materiale e immateriale, della città di Massa è la nostra ricchezza comune: il retaggio delle generazioni di massesi e non solo, che ci hanno preceduto e il nostro lascito alle nuove generazioni. Si tratta di un patrimonio di conoscenze insostituibile e di una risorsa preziosa per la crescita economica, l’occupazione e la coesione sociale, che può arricchire la qualità della vita e della salute dei cittadini e coinvolgere centinaia di giovani, divenendo fonte di ispirazione e forza trainante per le nostre industrie culturali e creative locali. Il nostro patrimonio culturale e le modalità secondo cui lo preserviamo e valorizziamo sono un fattore determinante nel definire il fascino della città di Massa verso gli altri territori e la sua attrattività quale luogo dove vivere, lavorare e/o da visitare”.

Multimedia

Related post