COSA FATE OGGI POMERIGGIO ? XXX QUINTANA CYBEA

adminLa Quintana Cybea, Senza categoria

E’ confermata la Quintana Cybea per oggi pomeriggio dalle 14,30 alle 16,30 presso il Parco degli Ulivi- La partenza del Corteggio storico è prevista alle ore 14.00 da Palazzo Ducale.
Nonostante i 5 rinvii affrontati negli ultimi due mesi la Quintana Cybea si fa. E questa e la Giostra più preziosa, la Quintana a cavalli, all’anello, ha raggiunto la considerevole edizione del trentennale.
Sarà anche l’ultima edizione nella pista di Camponelli, a seguito del cambio di classificazione  approvato dal Comune del Parco degli Ulivi che finisce di essere area in cui erano consentiti Spettacoli dal Vivo.
I soci avranno il tempo di decidere dove si terrà il prossimo anno nelle prossime settimane. Resta adesso il piacere di gustarsi la XXX^ Quintana con lo sfondo delle Apuane innevate per l’occasione e una splendida giornata di sole. L’ideale per passare un sabato pomeriggio con i bambini nel Parco ad ammirare una delle Giostre a Cavalli italiane che ancora si corre come una volta, in costume storico. Stante il problema dell’imbrunire che calerà molto prima rispetto a Ottobre, saranno limitate le presenze di danze e musici, e in quel modo sarà esaltata proprio la corsa nella sua bellezza unica.
Godiamoci l’evento e riflettiamo un attimo sul valore per la città di questo patrimonio culturale immateriale, intangibile e vivente, che grazie ad Alberico I° Cybo Malaspina la comunità massese possiede.
Il pensiero va ai probi pionieri che hanno creduto in questa rievocazione storica, il Dott. Pier Paolo Santi, Enrico Lorenzi, Pier Paolo Rustighi e altri. Grazie alle loro conoscenze storiche, alle loro intuizioni, lo spettacolo va inscena dopo trent’anni continuando a seminare verso le nuove generazioni.
COME SI SVOLGE

Il Corteggio storico partirà da Palazzo Ducale alle ore 14.00 per raggiungere il “Campo de li giuochi” per le 14,30 e in quelle successive due ore sarà adrenalina purissima. Il percorso sarà il seguente: da Piazza Aranci, Piazza Matteotti, Viale Europa, Via La Salle, Via Fermi, Piazza De Gasperi, Via F.lli Rosselli, Parco degli Ulivi.

Il corridoio della pista per la corsa ha la forma di due rettilinei e due curve ed è largo quattro ml. (Diventano cinque ml. per l’appoggio delle protezioni, interne ed esterne -rispetto al percorso di calpestio dei cavalli, con la posa di apposite presse di paglia sopra la pista). A lato pista si istallano, su idonee aste, anelli in metallo con diametro di misura decrescente (grande 12 cm, medio 9 cm, piccolo 6 cm) sui quali, per facilitarne la localizzazione, sono applicati cordini colorati.

La Giostra della Quintana Cybea ha un suo specifico Regolamento. I cinque cavalieri, il cui ordine di partenza viene sorteggiato, devono correre tre “carriere” (tre manche).

La disputa consiste nel tentare di infilare, tenendo in resta la propria lancia lignea, della lunghezza di 2 metri e 40 cm, nel minor tempo possibile, il maggior numero di anelli (uno alla volta per un totale di 6 anelli (3 + 3), sui due rettilinei della pista ovoidale. Vince il cavaliere che al termine delle tre “carriere”, sommando il tempo reale impiegato al tempo scaturito dalla mancata presa degli anelli, avrà realizzato il tempo reale più basso. In caso di parità i cavalieri disputeranno un prova suppletiva.

La classifica finale della giostra sarà data dal computo del tempo reale impiegato dai cavalieri e dal numero di anelli “infilzati” o “mancati” sulla base del rapporto dimensione-tempo. A lato della pista sarà collocata una postazione idonea al rilevamento elettronico del tempo di ciascuna manche per ciascun cavaliere (tale rilevazione, così come avvenuto nelle precedenti Giostre disputate, è realizzata dalla Federazione Italiana Cronometristi, Sezione di Carrara). I Cavalieri in gara:

  1. Per i colori del Borgo della Montagna – Cavaliere: Giovanni Arquint detto “Sceicco” su cavalla “Gabira”, Palafreniere “Emma Landucci”
  2. Per i colori del Borgo dell’Arancio – Cavaliere: Giacomo Poli Barberis detto “Principe” su cavalla “Grease”, Palafreniere “Chiara Amorfini”
  3. Per i colori del Borgo del Centro Storico – Cavaliere: Sergio Cosci detto “Saracino” su cavalla “Cristal”, Palafreniere “Nicola Berti”
  4. Per i colori del Borgo della Mimosa – Cavaliere: Nicola Radicchi detto “Fulmine” su cavallo “Sem”, Palafreniere “Emi Massa”
  5. Per i colori del Borgo del Mare – Cavaliere: “Pianini Giulia” detta “Fantaghirò” su cavallo “Magic”, Palafreniere “Gianlorenzo Ceragioli”

Quest’anno si avviano le celebrazioni del trentennale della Rievocazione della Giostra: i Festeggiamenti dureranno un anno intero (da questa Quintana a quella del prossimo anno 2020).

Nel frattempo godiamoci lo splendido Palio che sarà assegnato al Cavaliere giostrante vincitore e al Borgo storico da lui rappresentato. L’autore, il concittadino Guido Giusti, nasce a Massa nel 1953 dove ancora oggi vive e lavora.

Comunicato a cura dell’Associazione Ducato di Massa