Anniversario Fondazione Massa Cybea

adminAssociazione Ducato di Massa, La Quintana Cybea0 Comments

460° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA CITTÀ DI MASSA NOVA O CYBEA

Quest’anno per la prima volta è convocato dall’Amministrazione un Consiglio Comunale Straordinario in seduta solenne, in occasione del 460° anniversario della Città di Massa Nova o Cybea (10 Giugno 1557 – 10 Giugno 2017).

La giornata di Sabato 10 Giugno sarà caratterizzata alle 10 del mattino dalla seduta del Consiglio comunale e nella serata alle ore 21,30 dal corteggio storico dell’Associazione Ducato di Massa per la rievocazione della Posa della Prima Pietra delle nuove mura della città di Massa. Si veda copia del manifesto allegato.

Il Consiglio comunale vuole rendere omaggio ad Alberico I Cybo Malaspina detto il Grande in quanto prima di lui la città era costituita da un piccolissimo Borgo all’interno delle mura medievali attorno al Castello Malaspina. Con la Fondazione di Massa Nova la città si espande all’interno del nuovo perimetro delle mura secondo un percorso filosofico ed ermetico ispirata al grande tema di quell’epoca relativo alla Città Ideale.

 

L’ASSOCIAZIONE DUCATO DI MASSA E IL CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO

L’Associazione Ducato di Massa plaude all’iniziativa del Comune di Massa rispetto alla convocazione di un Consiglio Comunale Straordinario in occasione dell’Anniversario dei 460 anni della Fondazione della Città di Massa Nova o Cybea.

Il Presidente dell’Associazione Ducato di Massa, Luigi Badiali, sottolinea: “l’importanza della salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale del nostro territorio. Il patrimonio culturale, materiale e immateriale, della città di Massa è la nostra ricchezza comune: il retaggio delle generazioni di massesi, e non solo, che ci hanno preceduto e il nostro lascito alle nuove generazioni. Si tratta di un patrimonio di conoscenze insostituibile e di una risorsa preziosa per la crescita economica, l’occupazione e la coesione sociale, che può arricchire la vita di centinaia di giovani, mentre può essere fonte di ispirazione e forza trainante per le nostre industrie culturali e creative locali. Il nostro patrimonio culturale e le modalità secondo cui lo preserviamo e valorizziamo sono un fattore determinante nel definire la posizione della città di Massa verso gli altri territori e la sua attrattiva quale luogo per vivere, lavorare e da visitare”.

 

LA RIEVOCAZIONE DELLA POSA DELLA PRIMA PIETRA

Solo le città importanti avevano un atto di fondazione rituale, che non consiste solo nel mettere una pietra, ma caricare un atto di significato sacrale.

La fondazione di Massa Nova avviene il 10 Giugno 1557.

Tre mesi prima, il 10 Marzo, avevano cominciato a scavare per mettere le fascine. All’epoca era ancora in vigore il calendario Giuliano, secondo il quale queste due date corrispondevano all’equinozio di primavera (10 Marzo) e al solstizio d’estate (10 Giugno). C’è quindi il momento del concepimento nella prima data e quello della nascita nella seconda. Il 10 Marzo corrispondeva all’entrata del sole nel segno dell’Ariete, quindi rappresentava un inizio rituale. Da sottolineare che il passaggio dal calendario giuliano al calendario gregoriano avviene nel 1582, mentre la Fondazione avviene nel 1557.

Quest’anno la rievocazione storica della Posa della Prima Pietra vede impegnata l’Associazione Ducato di Massa nella realizzazione di un degno Anniversario per i 460 anni dalla Fondazione della Città di Massa Nova.

Alle ore 21.30 del 10 Giugno 2017, con partenza da Palazzo Ducale, il corteggio storico dell’Associazione Ducato di Massa partirà per attraversare la città e arrivare in Piazza Duomo dove (sulla scalinata della Cattedrale) si terrà la rievocazione della posa della Prima Pietra della Città di Massa Nova.

Questo il percorso che sarà compiuto dal corteggio: Palazzo Ducale, Via Alberica, Scalinata per Piazza Mercurio, Piazza Mercurio, Via Guidoni, Via Cairoli, Piazza della Conca, Via P.A. Guglielmi, Piazza Duomo. Al termine della Cerimonia di Fondazione, seguita da spettacoli di bandiere, musici e danzatrici rinascimentali, il rientro sarà da Via Dante a Piazza degli Aranci.

Luigi Badiali

Presidente Associazione Ducato di Massa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *