Strutture e servizi

adminLa Quintana Cybea0 Comments

Servizi igienici:

Sono stati previsti i servizi igienici 1 ogni 100 persone. L’obiettivo è quello di avere 400 presenze tra il pubblico: 400 persone tutte lato mare della pista. Ci saranno circa 200 personaggi in costume i quali arriveranno in corteggio e si posizioneranno, parte sul palco e parte ai lati dello stesso tutti seduti su sedie ignifughe. Il totale previsto di 600 persone richiede la disponibilità di 6 servizi igienici (oltre a quello previsto nello sgambatoio dei cavalli posto esclusivamente al servizio dei cavalieri, palafrenieri e altro personale d’appoggio a quell’area). Nella planimetria allegata ne risultano 7 disponibili, di cui 1 nella struttura del Bar – Punto Ristoro, nel lato Viareggio della stessa struttura (valido anche per fruitori diversamente abili), 1 secondo (WC Chimico) di fronte a tale struttura fissa, mentre gli altri 4 (servizi igienici chimici da cantiere) sono posizionati lungo il lato La Spezia del Parco, nella parte che costeggia Via F.lli Rosselli, tra la via di fuga n. 1 e quella n. 6. Il servizio igienico n. 7 si trova nello sgambatoio dei cavalli. I percorsi per accedere ai servizi igienici saranno segnalati, unitamente alle vie di fuga, da quadranti su supporto cartaceo (coperti da busta di plastica trasparente) e appesi in modo tale da risultare ben visibili, non essendo necessario illuminarli poiché la manifestazione si svolge in diurna (dalle ore 15.00 alle ore 18.00). Le vie di fuga saranno delimitate da apposito nastro rosso e bianco in modo che sia ben visibile a ciascuno la larghezza e le direzioni coperte da tali vie, mentre per indicarle saranno appesi cartelli delle dimensioni di quelli sopra richiamati. Le manche della corsa dei cavalli saranno programmate tra le ore 16 e le ore 17,00, anticipate rispetto agli altri programmi previsti nella manifestazione storica che saranno caratterizzati da spettacoli realizzati dai personaggi in costume con le loro esibizioni. La mappa dei servizi igienici e delle altre indicazioni sarà rappresentata su apposita pianta e stampata e distribuita (a un tavolo informazioni) tra i partecipanti.

 

Impianto di illuminazione e diramazioni dello stesso:

L’impianto di illuminazione è quello presente nel Parco degli Ulivi. Si tratta di un impianto di illuminazione di proprietà comunale che va a illuminare nelle ore serali la parte del parco lato monte, dove si trovano i giochi per i bambini; tale area non risulta coinvolta nella manifestazione in senso stretto, se non per la presenza delle vie di fuga n. 5 e n. 6. Oltre a tale impianto è presente, facente capo ad altro contatore, l’impianto di illuminazione che fa capo all’immobile nel quale si trova il Bar – Punto Ristoro, luogo nel quale si trovano due servizi igienici, di cui uno pubblico per diversamente abili e l’alto privato (il n.8). Nel parco lato mare si trova nella parte centrale del confine tra le due aree verdi (Parco e Sgambatoio) un’antenna telefonica recintata e con accesso indipendente. Tale struttura rimarrà chiusa, come abitualmente si trova in quanto viene aperta solamente per manutenzione; tale struttura dispone di un’apposita recinzione. Essendo la manifestazione svolta nelle ore diurne non sarà necessario illuminare tale ingombro, ma solamente delimitarlo con apposito nastro bianco e rosso, mentre sarà garantita la protezione e la vigilanza attorno a tali strutture dal personale di servizio citato in precedenza. Il deflusso del pubblico avverrà al termine della Quintana entro le ore 18.00, per cui non sarà necessario alcun impianto di illuminazione.

Non ci sono quindi diramazioni di impianti elettrici rispetto agli attuali impianti già predisposti e considerati a norma, anche in considerazione che gli stessi non saranno impiegati durante la manifestazione storica, se non per l’allaccio dell’impianto fonico.

Circa la presenza dell’impianto elettrico pubblico sulle altre parti del Parco saranno allegate, se ritenuto necessario, le certificazioni di rito o l’impianto sarà staccato in quanto non utilizzato durante le tre ore della Giostra. il progetto realizzato da professionisti abilitati.

 

Prevenzione antincendio:

Alcuni tubi da ¾ di pollice, con un consistente getto d’acqua, di proprietà comunale, si trovano in queste tre posizioni: il primo è sul retro del Bar Punto ristoro, all’interno della siepe che delimita il lato Viareggio del Parco, un secondo identico allaccio si trova sullo stesso lato, leggermente più a mare della pista di gara, mentre il terzo si trova sul lato La Spezia del Parco, lungo il muro perimetrale, a circa 5 metri più a mare del lato mare della Pista. A tali allacci è possibile, previa autorizzazione del Comune, potersi allacciare eventualmente per il soccorso antincendio. Tali allacci serviranno l’eventuale intervento, se necessario, su tre lati dell’area in cui si svolgerà lo spettacolo rievocativo. Coloro che saranno dislocati per presidiare gli attacchi degli idranti antincendio dovranno essere in possesso di attestato di addetto antincendio. Saranno inoltre utilizzati, in caso di necessità, gli estintori già presenti nella struttura, mentre saranno allocati una serie di estintori in varie parti del campo, come di seguito descritto. Per la prevenzione antincendi sarà messa a disposizione una squadra antincendio. Tale funzione sarà svolta dalla VAB di Carrara.  I volontari della VAB saranno posizionati attorno alle transenne che delimitano la via di fuga per i cavalli (costruita attorno alla pista a una distanza di cinque metri). Sarà dislocato un volontario ogni 25 metri, per un totale di 10 persone. Ciascun volontario sarà dotato di un proprio estintore (a polvere). Altri 5 volontari, ciascuno dotato di un proprio estintore (a polvere), saranno posizionati: 2, uno per ciascuna tribuna, e 2, sulla parte lato monte (dove insisterà la presenza del palco e delle sedie per i personaggi in costume). Altri 2 volontari saranno posizionati, uno lato monti e uno lato mare, all’interno dell’area dello sgambatoio, ciascuno dotato di estintore (CO2). Due mezzi (APS + Autobotte), se ritenuti necessari, saranno eventualmente presenti da mezz’ora prima a mezz’ora dopo la durata della manifestazione. Il loro stazionamento sarà individuato all’interno dell’area del campo (lato mare, accanto alle ambulanze). La pianta complessiva del posizionamento dei mezzi dell’antincendio, degli estintori e dei gruppi di soccorso è rappresentata in apposita planimetria.

 

Inquinamento acustico:

Per quanto riguarda l’impatto acustico si precisa che lo svolgimento della manifestazione avverrà senza la produzione di particolari suoni tali da superare i decibel previsti dalla normativa. Ci sarà il suono dei tamburi e delle chiarine (accessori tipici utilizzati nello svolgimento delle rievocazioni storiche, come quella della Quintana Cybea) e la loro presenza sarà di durata limitata. La manifestazione si svilupperà complessivamente sul campo dalle ore 15.00 alle ore 18.00, quindi di giorno, in orari che non coincidono con quelli particolarmente destinati al riposo. I tamburi e le chiarine saranno utilizzati nella fase di inizio della manifestazione e nella fase finale. Mentre tra una “carriera” e l’altra, della giostra dei cavalli (sono previste in tutto tre “carriere”), i musici saranno utilizzati per intervalli che al massimo avranno una durata inferiore ai 10 minuti. Si può affermare che la durata dell’esibizione dei musici, accompagnati da sbandieratori e danzatrici rinascimentali, con musiche molto soft, sarà contenuta in un lasso di tempo complessivo di un’ora, sull’arco delle tre ore. Trattandosi pertanto di rumori funzionali allo svolgimento della manifestazione storica ed essendo la rievocazione limitata a un unico spettacolo pomeridiano e diurno, verrà presentata apposita autocertificazione rilasciata dal rappresentante legale dell’Associazione.

 

Coreografie:

Saranno applicati in varie parti alcune vele e alcuni stendardi (che riproducono i colori dei borghi in disfida), appesi ad alberi e a lampioni spenti. Tali vele saranno posizionate utilizzando un mezzo gommato dotato di cestello, al fine di rispettare le misure di sicurezza. Lo stesso sarà fatto nelle strade esterne, adiacenti la struttura, previa autorizzazione delle autorità competenti.

 

Spazio biglietteria (non previsto)

L’ingresso alla Quintana Cybea sarà principalmente previsto verso la Via Fratelli Rosselli, in corrispondenza del cancello della via di fuga n.1. Altri due ingressi saranno previsti all’ingresso n. 5 e n. 6. Non sarà previso uno spazio biglietteria in quanto l’ingresso alla manifestazione sarà completamente gratuito (salvo una volontaria e non obbligatoria offerta da parte dei cittadini partecipanti). Le transenne saranno mobili, e consentiranno il passaggio ai mezzi di soccorso e al corteggio per entrare e uscire.

 

Spazio parcheggio interno

Lo spazio per il parcheggio interno sarà riservato esclusivamente ai mezzi di soccorso (ambulanza, camion con verricello per sollevamento del cavallo eventualmente ferito, mezzi antincendio, altro. Una mappa su pianta definirà gli spazi assegnati.

 

Utilizzo del bar – punto ristoro

L’associazione Ducato di Massa ha avuto in assegnazione per tre anni l’area verde urbana del parco degli Ulivi (si allega il bando, la graduatoria finale, gli atti di assegnazione, il contratto proposto dal Comune e sottoscritto dall’Associazione).

In tali documenti veniva chiesto al vincitore del bando, se interessato, di operare a proprie spese alla sistemazione della piccola costruzione di proprietà comunale, allargando i servizi ai frequentatori del parco rendendolo maggiormente accogliente e più funzionale, aprendo tra l’altro un bar punto ristoro previa autorizzazione da richiedere agli uffici preposti, così come avvenuto in tutte le altre aree verdi assegnate in precedenza. I documenti e le autorizzazioni relative all’approvazione del progetto sono in allegato e sono stati rilasciati dal Comune con procedura attivata presso lo sportello SUAP e con il percorso del GONIP (?).

Sono stati definiti accordi con il bar-punto ristoro, gestito da una socia del Ducato, all’interno della struttura, che fungerà come servizio a disposizione del pubblico; tale bar è posizionato nel parco sul lato Viareggio e nella parte lato monti del Parco. Il percorso per raggiungerlo sarà segnalato su mappa e sul terreno con apposita segnaletica. Tale percorso sarà vigilato da personale volontario e non saranno consentiti lungo il tragitto eventuali soste. Una mappa di tutta la struttura sarà stampata e distribuita all’ingresso e sulle tribune, in modo da rendere edotti i partecipanti e il pubblico.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *