La spazio definito: sgambatoio per i cavalli

adminLa Quintana Cybea0 Comments

Sarà utilizzata l’area, previa autorizzazione del Comune di Massa, dello sgambatoio per i cani, adiacente al Parco degli Ulivi. Tale area, definita in sede progettuale sgambatoio per i cavalli, è comunicante con l’area del Parco attraverso un cancello grande, interno alle due aree. Entrambe le aree sono di proprietà comunale. L’area sgambatoio, avente una superficie di circa 3.500 metri quadri, è parallela a tutto il recinto, sul lato Mare, di tutta l’area del Parco.

Lo sgambatoio per i cavalli, molto grande, è visibile, ma si trova a debita distanza e allo stesso tempo risulta protetto da una rete divisoria, rispetto al campo de li giuochi, per cui si presta bene ai fini di non innervosire i cavalli, a seguito degli spettacoli che avvengono sul campo di gara, in attesa della corsa e tra una manche e l’altra. Se considerato necessario può essere appesa alla rete un copertura con telo apposito. Il veterinario provinciale dirà in che forma dovrà essere organizzato. Vi sarà anche un sopralluogo da parte del rappresentante del MPAAF/FISE (Ministero delle politiche agricole, alimentazione e foreste/Federazione Italiana Sport Equestri), oltreché dalla Commissione di Vigilanza del Comune.

Sarà invece posizionato nel Parco (vicino all’ambulanza per le persone: vedasi planimetria) un camion munito di verricello per caricare il cavallo eventualmente ferito, con la dotazione di un telo per coprire l’eventuale animale ferito; sarà predisposto, nel luogo di caduta, un quadrilatero riparato con teli mobili (che saranno predisposti e resi disponibili in anticipo) ove si potranno prestare le prime cure al cavallo eventualmente ferito: il medico veterinario professionista privato responsabile della manifestazione dovrà avere tutto il necessario per intervento medico o chirurgico al fine di prestare il Pronto Soccorso all’animale eventualmente ferito. Sarà cura dello stesso medico veterinario in caso di prognosi infausta procedere in merito. La via di transito per i mezzi di soccorso ai cavalli è rappresentata dal percorso parallelo alla rete, lungo il lato Viareggio del Parco, che collega la pista con lo sgambatoio e in particolare con le vie di fuga n. 3, poi in collegamento con la via di fuga n. 1. Per quanto riguarda le norme sanitarie, gli equidi dovranno essere in regola con le normative dell’AIE. Sarà organizzato sul campo l’allontanamento dei liquami e degli escrementi dei cavalli nel rispetto delle norme igieniche. Ciascun cavallo fin dal corteggio iniziale e fino al termine della manifestazione sarà affiancato da un palafreniere al servizio dello stesso. Per ripulire gli escrementi lungo il percorso e all’interno dello sgambatoio sarà avanzata istanza al Sindaco di Massa e al Presidente dell’ASMIU per le opportune decisioni. All’interno dello sgambatoio sarà posizionato un servizio igienico chimico a disposizione dei cavalieri, palafrenieri e altro personale, in modo da evitare da parte loro l’attraversamento di altre parti del campo. La mappa dello sgambatoio è rappresentata su apposita pianta. Lo sgambatoio è dotato di una seconda uscita, che nella mappa generale assume la numerazione di Via di Fuga n. 4. Anche quella via di fuga sarà presidiata dai volontari in servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *